Italiano | English | Française
Servizi Servizi Servizi Servizi
facebook Invia per E-mail stampa Pił
  • twitter

Software previsionale per le prestazioni energetiche delle strutture opache

Isopack è lieta di presentare I.SOFTWARE.

Con I.SOFTWARE siamo orgogliosi di proporre a tutti gli addetti ai lavori uno strumento che contempla la migliore competenza tecnica nel campo degli isolanti termo riflettenti. Di conseguenza è possibile evitare errori che potrebbero causare progetti non in linea con le misurazioni in opera.

Abbiamo scelto la piattaforma PAN4 di ANIT come base per l’I.SOFTWARE, in quanto risulta essere tra i programmi di calcolo i più affidabili sul mercato. Inoltre consente la libertà di integrare l’Archivio Materiali Utente e di creare un prodotto su misura per ogni singolo progettista.

La disponibilità gratuita dell’I.SOFTWARE ha il fine di abituare, al corretto utilizzo degli isolanti termoriflettenti, le figure che operano sul cantiere, come il progettista all’impresa, l’applicatore, l’acquirente, nonché l’utilizzatore finale.

Invitiamo l’utente a consultare in via preventiva le “LINEE GUIDA PER LA CORRETTA PROGETTAZIONE CON GLI ISOLANTI TERMORIFLETTENTI” disponibile insieme al software nella sezione Download

Le linee guida sono state tracciate con il proposito di fare immediata e approfondita chiarezza sui princìpi che determinano la prestazione di un prodotto isolante termo riflettente.

Infatti la caratteristica primaria dei nostri isolanti è quella di resistere alla trasmissione del calore per irraggiamento (irraggiamento = trasferimento termico tra due superfici in regime di aria ferma).

In un mercato che ha ormai compreso l'importanza degli gli isolanti termo riflettenti, dobbiamo sottolineare la necessità della corretta gestione delle intercapedini d’aria ferma: ogni utilizzo di prodotto ISOPACK all’interno del software, genera in automatico un accoppiamento a due intercapedini d’aria ferma.

Le intercapedini hanno uno spessore standard di 25 mm; in caso di necessità, sarà possibile modificare tali spessori avendo cura di ripristinare il valore di emissività della parete della camera d’aria che coincide con la superficie dell’isolante riflettente.

Software per progettisti